27 ottobre 2017
Overbooking

Overbooking alberghiero: rischi, leggi e opportunità per far lievitare le entrate del tuo hotel

“Se non fai overbooking, perdi tante occasioni per aumentare i tuoi profitti”. L’hai sentito dire, almeno una volta? Quando la domanda di soggiorni è alta, la tentazione di vendere più camere rispetto a quelle disponibili è dietro l’angolo.
25 ottobre 2017
WTM London 2017

Freedom is the soul of our PMS. Join us in London, we will be glad to show you why

WTM 2017 – BOOST YOUR FREEDOM In 3 words, how can we describe all the updates we are bringing to London,  if not with the ambitious promise to make a decisive change on your ‘freedom of business’?
20 ottobre 2017
Aumentare i profitti

I 3 indicatori che i veri revenue usano per aumentare i profitti degli hotel

Gestire la profittabilità nel modo migliore possibile è una sfida per tutti gli hotel, grandi e piccoli. Fra tutti i numeri da verificare, ne esistono alcuni più importanti di altri.
13 ottobre 2017
Identità

Le 3 regole auree per scegliere il nome del tuo hotel

Dare un nome al tuo hotel è tutto fuorché un compito facile. Lo sbagli e ti ritrovi con una manciata di parole che non riflette la tua identità e con un business che non rende – o rende meno di quel che potrebbe.
6 ottobre 2017
Concierge

Come aumentare i ricavi del tuo hotel con la reception

Molti albergatori costruiscono nel tempo una solida strategia di disintermediazione. Tuttavia, diversi hotel potrebbero aver dimenticato un elemento decisivo per poter raggiungere i loro obiettivi di marketing e di fatturato: il front-desk.
29 settembre 2017

No show in hotel: come ridurre il rischio dei mancati arrivi

Fortunato è l’albergatore che non ne hai mai sperimentato uno. Ti fanno perdere tempo, denaro e, qualche volta, pure la pazienza. Spesso, i motivi sono validi; altre volte, le scuse fioccano – il classico è la dipartita improvvisa di nonni/zii/cugini/cani/gatti/canarini o simili.
23 settembre 2017

Rotta su Rimini. Con approdo sicuro.

Dall'11 al 14 ottobre Rimini sarà la capitale dell'hospitality. E noi saremo lì, con idee e soluzioni di nuova generazione.
Vieni a trovarci, ti aspettiamo.
22 settembre 2017
Macchina fotografica

Come ottimizzare le immagini nel sito del tuo hotel

Lo abbiamo scritto in tutte le salse: i tuoi prossimi ospiti vogliono vedere quel che stanno per prenotare. Potremmo citarti studi e dati su dati per convincerti che un buon servizio fotografico fa la differenza, anche, e soprattutto, per le vendite del tuo hotel.
14 settembre 2017
Influencer marketing

Influencer marketing e hotel: i risvolti legali che devi considerare

Hai mai ricevuto una mail che dicesse più o meno così? Pubblico foto e post del vostro hotel nei miei social in cambio di un soggiorno gratuito. È la tipica mail di un influencer.
8 settembre 2017

Il dominio del sito: scopri qual è l’errore più clamoroso commesso dagli albergatori (e la soluzione per rimediare)

È l’identità del tuo hotel su Internet. Eppure, molti albergatori ancora non comprendono la sua importanza. Se anche tu pensi che la proprietà del dominio del tuo sito sia un dettaglio trascurabile, siamo certi che dopo aver letto questo articolo te ne ricrederai.
1 settembre 2017
Pezzo mancante

6 elementi che il sito del tuo hotel deve SEMPRE avere

Ogni hotel è unico e il suo sito Web dovrebbe riflettere questa esclusività. L’hai già sentito dire? Tutto vero, certo. Ma che tu abbia un b&b in una località fra i monti fatati o un albergo 4 stelle nel centro di Roma, devi sapere che esistono alcuni elementi che qualunque sito deve avere. Vediamo insieme quali sono.
11 agosto 2017
Fedeltà

7 modi per “rubare” gli ospiti alle OTA (e convertirli in clienti fedeli)

Molti albergatori s’ingegnano per attirare nuovi ospiti da portare nei loro hotel. Ma che ne è dei clienti già acquisiti? Una delle (poche) regole universali nel mondo degli affari è questa: costa meno convincere un cliente a riacquistare anziché trovare nuovi clienti – a volte, acquisire nuovi clienti può costare anche 5 o 10 volte in più. Più studi hanno dimostrato che i clienti abituali spendono anche il 67% in più dei clienti di “primo pelo”.