Content marketing per hotel: 5 idee per non restare al palo

I contenuti, questi sconosciuti. C’è ancora chi pensa che basti un po’ di testo e qualche fotografia scattata in fretta e furia per farsi apprezzare su Internet. Una strategia povera di contenuti di qualità è il modo migliore per far sprofondare il tuo hotel nell’oblio della Rete. Ecco qualche suggerimento per invertire la rotta…

Un’infografica realizzata da RedRocketMedia (vedi sotto) ci dice quanto siano importanti i contenuti nel mercato dell’hospitality.

Ecco qualche dato da tenere d’occhio:

  • il 63% dei viaggiatori subisce l’influenza di altri viaggiatori (testimonial) e il 55% dalle ricerche online
  • il 50% dei viaggiatori scarica queste applicazioni prima della vacanza: guide turistiche, meteo, ristoranti
  • il 50% dei viaggiatori è influenzato dai portali d’informazioni turistiche
  • il 33% dei viaggiatori sfoglia il Web per cercare informazioni turistiche mentre è in vacanza
  • quando programma un viaggio, più della metà dei viaggiatori cerca consigli sui social media per la scelta di hotel, attività, destinazioni, ristoranti e attrazioni
  • 1/3 dei viaggiatori creerebbe contenuti se pensasse che potrebbero essere utili ai loro amici e familiari

Cosa significa tutto questo per la strategia di Web marketing del tuo hotel? Il contenuto è il re, anche (e soprattutto) nel mercato dell’hospitality. Per capirlo, basterebbe sapere solo che Google ha acquistato giusto l’anno scorso Frommer’s, la guida online per viaggiatori più popolare negli Stati Uniti, e Zagat, portale specializzato in recensioni di ristoranti.

Fotografie, social media, recensioni, video, applicazioni e molto altro. Il contenuto non è sol puro e semplice testo.

Le strategie per creare contenuti di valore e convincere i viaggiatori a tornare nel tuo hotel sono molte. Ecco qualche idea:

  • Per aumentare le possibilità del tuo hotel di essere trovato su Internet, crea una pagina su Facebook, su Google Plus e un profilo su Twitter (o almeno usa uno fra questi social) e aggiornali spesso. In questo modo, il tuo hotel potrà interagire con i suoi ospiti attuali e futuri. Su questi siti puoi anche iniziare a coinvolgere attrazioni e ristoranti presenti nei dintorni del tuo hotel: è un’altra occasione per farsi trovare dai viaggiatori. Crea collaborazioni con chi offre servizi complementari nei dintorni del tuo hotel.
  • Assicurati che il sito del tuo hotel presenti in modo adeguato l’area turistica. È banale dirlo, ma perché i tuoi futuri ospiti dovrebbero cercare altrove informazioni su servizi locali, attrazioni, ristoranti ecc.? Se tutto questo è già nel tuo sito, i viaggiatori trascorreranno più tempo fra le tue pagine
  • Punta sui contenuti da vedere, non solo su quelli da leggere. Durante e dopo la vacanza, le fotografie sono i contenuti più condivisi dai viaggiatori – lo dice anche l’infografica di RedRocketMedia. Assicurati una bella raccolta di scatti e pubblicali sui social network e nel blog del tuo hotel. Invita i tuoi ospiti a condividere le loro foto su Pinterest, su Facebook o su Twitter. Anche i video sono importanti nella strategia di Web marketing: assicurano interazioni e, spesso, anche ottimi ROI.
  • Incoraggia la tua community di fan a scrivere contenuti per te. Certo non è facile, ma qualche idea funziona sempre. Per esempio, inventa un concorso fotografico. La foto più bella o più votata potrebbe vincere un soggiorno gratis nel tuo hotel. In questo modo, potrai ottenere in poco tempo un ottimo archivio di immagini pronte da condividere.

Nessun hotel può sperare di sopravvivere su Internet senza contenuti di qualità. Albergatore avvisato, mezzo salvato 😉

Traduzione liberamente tratta da: E-Marketing Associates.